giovedì 30 ottobre 2014 - Aggiornato alle 22:01 - Utenti connessi: 46

Traffic Rank in IT: 24.209

PoliticaDe Magistris torna sindaco: applausi a Palazzo San Giacomo

"Posso dire solo che abbiamo fatto una fatica enorme, considerata la complessità del quesito". Cosi il presidente del Tar Campania, Cesare Mastrocola

De Magistris torna sindaco: applausi a Palazzo San Giacomo

Il Tar, sul ricorso presentato da Luigi de Magistris, ha deciso di inviare gli atti alla Consulta per non manifesta infondatezza della questione di legittimità costituzionale degli articoli 10 e 11 del decreto legislativo 235 e ha sospeso l'efficacia del provvedimento fino alla Camera di Consiglio successiva alla decisione della Consulta. La prima sezione del Tar della Campania, presidente Cesare Mastrocola, era stata sollecitata ad esprimersi sul ricorso presentato da Luigi de Magistris contro il provvedimento del prefetto di Napoli che lo scorso primo ottobre lo aveva sospeso dalla carica di sindaco del capoluogo partenopeo in base alla Legge Severino. Un fitto via vai di assessori, consiglieri, dirigenti comunali al secondo piano di Palazzo San Giacomo dove si trova l'ufficio del sindaco di Napoli Luigi de Magistris. Appena saputa la notizia del reintegro, a seguito della decisione dei giudici del Tar, chi era nel Palazzo si è precipitato a congratularsi con il primo cittadino. Come primo atto ufficiale de Magistris ha presieduto la seduta di giunta. La seduta era stata convocata ieri dal sindaco facente funzioni Tommaso Sodano che oggi, in virtu' della decisione del Tar, ha lasciato la 'guida' della riunione a de Magistris. Nel corso della seduta - a quanto si apprende - sono state approvate delibere di ordinaria amministrazione. 

30/10/2014 di Taisia Raio ... Leggi Condividi la notizia su Facebook

Ragazzo di 17 anni ferito a Napoli, indagini dei Cc

Ragazzo di 17 anni ferito a Napoli, indagini dei Cc
Agguato nel quartiere di Forcella

Un ragazzo di 17 anni è stato ferito in modalità ancora da accertare in piazza Calenda, nel quartiere di Forcella a Napoli. Ignoti hanno esploso colpi d'arma da fuoco che lo hanno ferito ad entrambe le gambe e ad una mano. Il ragazzo è stato portato all'ospedale Loreto Mare dove le sue condizioni non sono state giudicate gravi. Sul fatto indagano i carabinieri.

Tommaso De Simone vicepresidente Unioncamere

Tommaso De Simone vicepresidente Unioncamere

Rappresenterò la provincia di Caserta all’interno degli organi nazionali ed il mio sguardo non potrà che essere rivolto alle imprese del mio territorio

Tommaso De Simone, presidente della Camera di Commercio di Caserta, è stato eletto, oggi, nel corso dell’assemblea nazionale, vice presidente di Unioncamere nazionale. «E’ un incarico - afferma il neo vice presidente di Unioncamere - che da oggi cercherò di interpretare con l’impegno che mi contraddistingue; sono soddisfatto di questa nuova sfida che ho deciso di accogliere consapevole del lavoro che mi attende e della responsabilità che dovrà connotare questo nuovo percorso anche alla luce del delicato momento di riforme che delineeranno il nuovo corso del sistema camerale italiano. Rappresenterò la provincia di Caserta all’interno degli organi nazionali ed il mio sguardo non potrà che essere rivolto alle imprese del mio territorio che diventeranno il fulcro di quelle azioni che sono proprie del comitato esecutivo nazionale: dalla creazione di nuove imprese, alla trasparenza del mercato, all’innovazione e...

30/10/2014 di Matilde Andolfo ... Leggi Condividi la notizia su Facebook

Senato: D'Anna querela Giarrusso, mi ha diffamato. Rinunci a immunità parlamentare

Senato: D'Anna querela Giarrusso,  mi ha diffamato. Rinunci a immunità parlamentare

Così vicepresidente vicario del gruppo Grandi Autonomie e Libertà, in una nota

"Ho dato mandato ai miei legali di querelare con ampia facoltà di prova il senatore del Movimento 5 Stelle Mario Michele Giarrusso che, nel corso di un intervento nell'Aula del Senato susseguente ad un mio intervento, ha impudentemente affermato 'Non si può venire qua, in quest'Aula, eletti con quelli che hanno abbassato la pena per il reato di voto di scambio e pretendere di dare lezioni di antimafia. Si è poco credibili e ridicoli. Noi, cari colleghi, siamo la prova che si può venire in questo Parlamento senza stringere le mani dei camorristi, dei mafiosi e degli 'ndranghetisti, perché i nostri amici, i nostri sostenitori, hanno volti e nomi normali: non si chiamano Nick 'o mericano o Giggino 'a purpetta, come gli amici del senatore D'Anna". Così il senatore Vincenzo D'Anna, vicepresidente vicario del gruppo Grandi Autonomie e Libertà, in una nota. "Nel ribadire i concetti che ho espresso circa la necessità di una tipizzazione...

30/10/2014 di Matilde Andolfo ... Leggi Condividi la notizia su Facebook

Camorra: pm, per me e' ancora 'dichiarante' non 'pentito'

Camorra: pm, per me e' ancora 'dichiarante' non 'pentito'

Le dichiarazioni di Alessandro Milita a conclusione del processo

"Al momento per me Setola e' un mero dichiarante: io sto prendendo le sue dichiarazioni per questo processo. Non so se Setola continuera' la sua collaborazione e se potra' mai essere utile, ma posso dire sicuramente che ha iniziato un percorso rieducativo perche' senza rieducazione non ci puo' essere collaborazione". Cosi' il pm, Alessandro Milita, durante le conclusioni del processo per l'omicidio dell'imprenditore Domenico Noviello

30/10/2014 di Mariangela Mingione ... Leggi Condividi la notizia su Facebook

Terra dei fuochi. Gesuiti: "Da Campania felix a pattumiera Italia"

Terra dei fuochi. Gesuiti: "Da Campania felix a pattumiera Italia"

E' l'amara constatazione della rivista "La civiltà cattolica"

"I poeti come Plinio e Goethe la definirono 'Campania felix': e' la terra a nord della provincia di Napoli e a sud della provincia di Caserta, con 57 Comuni e 2,5 milioni di abitanti, che oggi e' chiamata la ''Terra dei fuochi'' e identificata come la ''pattumiera d'Italia. E' l'amara costatazione della rivista dei geuiti ''La Civilta' Cattolica'' che alla Terra dei fuochi dedica un'approfondita inchiesta a firma del padre Francesco Occhetta che sottolinea i dati piu' allarmanti dal punto di vista della sanita' pubblica, ma anche dei gravissimi danni ambientali

30/10/2014 di Mariangela Mingione ... Leggi Condividi la notizia su Facebook

Viabilità, senso unico alternato sulla Statale Telesina

Viabilità, senso unico alternato sulla Statale Telesina

All'altezza dello svincolo di Alvignano

L'Anas comunica che da lunedì 3 novembre a venerdì 7 novembre 2014, nella fascia oraria 8,00 - 16,30, sarà istituito un senso unico alternato sulla strada statale 372 ''Telesina'', tra il km 26,100 e il km 26,350, nel Comune di Alvignano, in provincia di Caserta. Il provvedimento si rende necessario per consentire i rilievi e le indagini di laboratorio sull'impalcato del viadotto ''Volturno 2''. Durante la limitazione, il traffico sarà regolato da un impianto semaforico

30/10/2014 di Mariangela Mingione ... Leggi Condividi la notizia su Facebook

Nuova fondazione per cura tumori e convegno a Caserta

Nuova fondazione per cura tumori e convegno a Caserta

La prima uscita pubblica è prevista per sabato 15 novembre

La prima uscita pubblica è prevista per sabato 15 novembre con un importante convegno, che rappresenta la prima fase di un percorso informativo che, successivamente, diventerà itinerante. Il convegno all'Hotel Plaza di Viale Lamberti a Caserta, inizio previsto ore 16,00; verterà sul tema "La città delle Verbene e le nuove prospettive dell'oncologia nell'era moderna'

30/10/2014 di Mariangela Mingione ... Leggi Condividi la notizia su Facebook

Furto aggravato, a Parete arrestata collaboratrice domestica

Furto aggravato, a Parete arrestata collaboratrice domestica

La donna ha provato a portare via ottanta euro

A Parete, i carabinieri della locale stazione hanno arrestato, in flagranza di reato per tentato furto aggravato, la cittadina indiana R. S., cl. 1986, collaboratrice domestica. La donna, recatasi presso una delle abitazioni dove presta servizio, ha tentato di impossessarsi della somma in contanti di 80,00 (ottanta) euro circa di proprietà della proprietaria dello stabile

30/10/2014 di Mariangela Mingione ... Leggi Condividi la notizia su Facebook

Il killer dei Casalesi Giuseppe Setola trasferito in località protetta

Il killer dei Casalesi Giuseppe Setola trasferito in località protetta

Ha nominato l'avvocato Rachele Merola

Il killer dei Casalesi Giuseppe Setola è stato trasferito in località protetta: lo ha ammesso lo stesso boss, durante il processo a Santa Maria Capua Vetere per l'omicidio dell'imprenditore Domenico Noviello. Collegato in video-conferenza, Setola ha confermato la nomina dell'avvocato Rachele Merola, legale di numerosi pentiti, spiegando "di essere stato trasferito in località protetta"

30/10/2014 di Mariangela Mingione ... Leggi Condividi la notizia su Facebook

Pina Picierno e…i rammendi del giorno dopo

Pina Picierno e…i rammendi del giorno dopo

Pentirsi non giova e non giova soprattutto farlo perché si deve…l’europarlamentare Picierno, come la rana dalla bocca larga è stata costretta a stringere la fauci incontinenti ed arrampicarsi lungo la liana delle correzioni dell’ultim’ora …ahimé ancora una volta…

30/10/2014 di Francesca Nardi ... Leggi Condividi la notizia su Facebook

Jabil sospende licenziamenti Marcianise: riprendono le produzioni

Jabil sospende licenziamenti Marcianise: riprendono le produzioni

Il Ministero dello Sviluppo spiega che la multinazionale americana oggi durante un incontro al Mise ha accolto la richiesta del Governo e accettato di riprendere il confronto che si concluderà il 17 novembre

Sospesa la procedura di mobilità per più della metà dei 600 dipendenti dello stabilimento Jabil di Marcianise (Caserta) e ripristino della parte aziendale della retribuzione

29/10/2014 di Alina Rossacco ... Leggi Condividi la notizia su Facebook

Dialoghi immaginari

Sotto a chi tocca

L' Editoriale

Primo Piano

Ultimi Video

Lunaset sport
Coppa Italia, la Casertana batte il Benevento 2-1

SportCoppa Italia, la Casertana batte il Benevento 2-1

I falchetti si qualificano per gli ottavi di finale

La Casertana vince il derby di Coppa con il Benevento e strappa il pass per gli ottavi di finale. Gregucci propone il 4-2-3-1 sistemando Cunzi, Mancino e Tito alle spalle di Ricciardo. Ampio turn-over nel Benevento, sistemato in campo da Brini con il 4-4-2. Dopo un avvio frizzante, al 22' si spezza l'equilibrio: Bassini atterra Cunzi all'ingresso dell'area di rigore. Amoroso indica senza esitazioni il dischetto.