mercoledì 27 agosto 2014 - Aggiornato alle 21:37 - Utenti connessi: 47

Traffic Rank in IT: 24.209

CronacaScuola: dirigenti in corteo con il lutto al braccio

Organizzato da Flc-Cgil per protestare contro ritardi nomine

Scuola: dirigenti in corteo con il lutto al braccio

Centinaia di dirigenti scolastici, vincitori del concorso che si è svolto nel 2012, hanno sfilato in corteo questa mattina, con il lutto al braccio, in via Ponte della Maddalena, fino alla sede dell'Ufficio Scolastico Regionale per protestare contro i ritardi delle procedure amministrative per le nomine nei vari istituti.
La mobilitazione, organizzata dalla Flc-Cgil e dal coordinamento dei dirigenti scolastici, si è conclusa con un incontro tra il direttore della Ufficio Scolastico, Luisa Franzese e una delegazione dei promotori dell'iniziativa.
"Siamo insoddisfatti per l'esito dell'incontro - ha affermato il segretario generale della Flc-Cgil Campania, Enrico Grillo - per la mancanza di una tempistica certa in merito agli interventi risolutivi. La Franzese si è impegnata a fornirci informazioni sull'evoluzione della vertenza".
Il segretario generale della Camera del lavoro metropolitana di Napoli, Federico Libertino, ha garantito il "massimo sostegno alla mobilitazione, che continuerà fino a quando sarà necessario". Elena Pappalardo, portavoce del Coordinamento, ha ricordato che "le scuole dal 1 settembre non potranno fare a meno della presenza dei dirigenti". Fiorella Esposito, segretaria generale della Flc-Cgil di Napoli, ha annunciato che domani ci sarà un incontro con i gruppi parlamentari e venerdì a Roma una delegazione di dirigenti scolastici attuerà un sit-in sulle scale di Viale Trastevere a Roma.
Le mancate nomine, ricorda il sindacato, rischiano di colpire oltre cento scuole, più di una su dieci, nelle quali verrà pregiudicato il regolare avvio delle lezioni e l'esercizio del diritto allo studio degli studenti campani. I dirigenti in attesa di nomina in Campania sono 641.

 

27/08/2014 di Taisia Raio ... Leggi Condividi la notizia su Facebook

Bacoli vieta pesca molluschi e ricci per alga tossica

Bacoli vieta pesca molluschi e ricci per alga tossica

Divieto arriva a pochi giorni da stop anche in zona di Napoli

Il Comune di Bacoli (Napoli) ha vietato la raccolta di ricci, frutti di mare e crostacei. Il divieto è stato sancito dal sindaco per la riscontrata presenza sul litorale di Bacoli della microalga tossica Ostreopsis ovata. Lo stop alla pesca, anche amatoriale per consumo personale, riguarda gli echinodermi (ricci di mare), frutti di mare selvatici (molluschi bivalvi e gasteropodi) e crostacei (granchi), dal sito roccioso della località Punta Pennata, in prossimità della costa e posti a meno di 100 metri dalla costa stessa. L'ordinanza sindacale arriva a seguito di una nota della Regione Campania e dell'Asl Napoli 2 Nord in cui si comunica che da campioni di ricci prelevati nelle acque antistanti il Comune di Bacoli è stata evidenziata la presenza di una biotossina, presumibilmente prodotta dall'Ostreopsis ovata. La decisione arriva a pochi giorni di distanza dallo stop imposto anche dal vicino Comune di Napoli nella zona della Gaiola, a Posillipo. L'Ostreopsis ovata è stata probabilmente introdotta accidentalmente nel Mediterraneo per mezzo delle acque di zavorra delle navi e ora si sviluppa nei mesi estivi grazie alle alte temperature, all'alta pressione atmosferica e al mare calmo, tutti fattori che ne facilitano la proliferazione. Secondo quanto riportato dal Centro Nazionale di Epidemiologia, nel caso di intossicazione per via alimentare per il consumo di molluschi, crostacei o pesci contaminati, la sintomatologia si manifesta con vomito, diarrea, dolori agli arti, spasmi muscolari e difficoltà respiratorie.

27/08/2014 di Taisia Raio ... Leggi Condividi la notizia su Facebook

Danneggia la casa dei genitori e inveisce contro carabinieri: un arresto a Marcianise

Danneggia la casa dei genitori e inveisce contro carabinieri: un arresto a Marcianise

I Carabinieri della Stazione di Marcianise (CE) hanno proceduto all’arresto, in flagranza di reato, di Silvestre Antonio, cl. 1986, di Marcianise

In stato di alterazione psico-fisica, aveva danneggiato i mobili ed i suppellettili dell’abitazione. Il Silvestre, alla vista dei militari dell’Arma ha assunto un atteggiamento di sfida nei confronti degli stessi

27/08/2014 di Alina Rossacco ... Leggi Condividi la notizia su Facebook

Guardia di Finanza, denunciato il re del calcestruzzo di Mondragone

Guardia di Finanza, denunciato il re del calcestruzzo di Mondragone

Si tratta del 39 P.A.E.. Per quattro anni non ha mai presentato la documentazione fiscale prevista della legge. Sottratti all'erario due milione e mezzo di euro

Denunciato per evasione fiscale un noto imprenditore edile di Mondragone. Ammontano a 14 milioni di euro i redditi non dichiarati a cui corrisponde un’imposta dovuta pari ad oltre 2,7 milioni di euro, nonché di una base imponibile IRAP sottrazione a tassazione pari a circa 14 milioni di euro. Autore della frode P.A.E., di 39 anni. Il raggiro è stato scoperto grazie a  meticolose indagini bancarie e patrimoniali svolte nei confronti del titolare dell’impresa e dei familiari, atteso che, per l’arcotemporale sottoposto a verifica fiscale (anni d’imposta 2009, 2010, 2011 e 2012), la società ha del tutto omesso di presentare le prescritte dichiarazioni annuali previste dalla normativa fiscale. In particolare, dall’analisi delle movimentazioni bancarie, sono emersi numerosi bonifici in entrata di importo rilevante, ai quali non era correlato alcun tipo di documentazione fiscale, a riprova della vendita completamente “in...

27/08/2014 di Antonio Iorio ... Leggi Condividi la notizia su Facebook

Rubano cosmetici per un valore di 600 euro: tre arresti nel casertano

Rubano cosmetici per un valore di 600 euro: tre arresti nel casertano

A Trentola Ducenta (CE), i Carabinieri della locale stazione hanno arrestato in flagranza per il reato di furto Aouni Nadia, cl. 1984, Fucito Gennaro, cl. 1986, e Gharbi Imen, cl. 1994

I tre, si erano introdotti all’interno di una profumeria del luogo, asportando merce varia e occultandola all’interno di borse schermate al fine di eludere i sistemi elettronici antitaccheggio

27/08/2014 di Alina Rossacco ... Leggi Condividi la notizia su Facebook

Armati di coltello rapinano smartphone a due minorenni

Armati di coltello rapinano smartphone a due minorenni

Indagini della Polizia

Armati di coltello a serramanico di grosse dimensioni, si sono fatti consegnare da due minorenni i loro cellulari, un Samsung SII e un iPhone5. É accaduto lungo il binario 1 della stazione ferroviaria di Napoli. Tre gli arresti, tra loro anche un minorenne. Grazie all'intervento della polizia ferroviaria e delle dettagliate descrizioni fornite dalle vittime, è stato possibile identificare gli autori che appena dopo aver consumato la rapina si erano recati da alcuni cittadini stranieri nordafricani, in corso di identificazione, dediti alla ricettazione, che avevano comprato i due cellulari rapinati per la somma di 100 euro. Nelle parti intime di uno dei tre giovani arrestati, il ventenne Giuseppe Ferriero, è stato anche rinvenuto il coltello utilizzato per la rapina.

27/08/2014 di Taisia Raio ... Leggi Condividi la notizia su Facebook

Laboratorio Insurgencia, 'furto ingente nei nostri locali'

Laboratorio Insurgencia, 'furto ingente nei nostri locali'

Struttura Napoli quantifica danno in decine migliaia euro

Il laboratorio occupato Insurgencia di via San Rocco a Napoli denuncia "un grave furto, con un danno da decine di migliaia di euro", avvenuto la scorsa notte nei suoi locali. "Sono state sottratte numerose strutture fondamentali per lo svolgimento delle nostre attività e di quelle dei collettivi facenti capo alla coalizione sociale di Napoli project (Mezzocannone Occupato, Rete Commons coi suoi comitati, AfroNapoli, Sud, Nablus- scuola d'italiano per migranti, ecc.). Oltre ai danni strutturali riportati all'edificio, sono state rubate le attrezzature delle cucine, gli impianti audio e video, computer, i condizionatori d'aria, infissi d'alluminio e ferro, strumenti per la palestra, utensili da lavoro, arredamento, libri e materiali audio-video", spiegano gli attivisti di Insurgencia. "Le nostre lotte per la riqualificazione territoriale, contro le mafie, contro i fascismi, contro i razzismi, contro i sessismi, contro le speculazioni (da quelle relative a discariche ed inceneritori a quelle relative all'edilizia), contro povertà e precarietà, se da un lato vengono apprezzate da gran parte della città, dall'altro lato ovviamente infastidiscono chi fa dell'abuso la propria pratica", conclude la nota.

27/08/2014 di Taisia Raio ... Leggi Condividi la notizia su Facebook

Dialoghi immaginari

Sotto a chi tocca

L' Editoriale

Primo Piano

Ultimi Video

Lunaset sport
Missione Champions: il Napoli si affida a Higuain

SportMissione Champions: il Napoli si affida a Higuain

Il Pipita ha già segnato nove reti in carriera all'Atletico Bilbao

Si alza il sipario sullo stadio San Mames di Bilbao per l’attesissima sfida tra Atletico e Napoli che decreterà la squadra che andrà avanti in Champions League. Incrociano le dita i tifosi azzurri, consapevoli del fatto che nella cattedrale del calcio basco questa sera c’è in gioco molto di più del semplice pass per la fase a gironi della competizione più prestigiosa d’Europa