martedì 23 settembre 2014 - Aggiornato alle 15:52 - Utenti connessi: 92

Traffic Rank in IT: 24.209

Politica

PoliticaElezioni europee, Lello Ferrara unico candidato casertano

Nel Pd si contendono un posto in parlamento europeo Caputo e Picierno. In Forza Italia Patriciello verso la candidatura bis

In poche ore ha raggiunto 1200 iscritti il gruppo su Facebook “Nicola Caputo, Io non ci sto”. E’ un comunicato stampa ad annunciarlo ricordando che “Nicola Caputo consigliere regionale e vincitore delle parlamentarie del 2013 fu clamorosamente escluso dalle liste del Pd alla Camera senza che avesse violato nessuna delle prescrizioni previste dal Codice Etico”. E così un gruppo di pretoriani virtuali di stretta osservanza caputiana, ha deciso di lanciare l’assalto all’europarlamento direttamente dal Web. A guidarli è Giuseppe Picone . “E’ arrivato il momento di dare una risposta seria ed esauriente rispetto all’esclusione di Caputo dalle liste – si legge nella fan page su Facebook - una risposta che ridia la giusta dignità politica all’uomo, ai tanti volontari e ad un’intera provincia troppo spesso considerata marginale. Ma i caputiani dovranno vedersela più che altro con il fuoco nemico. Non è un segreto che Pina Picierno, dopo l’esclusione dal Governo Renzi, stia scaldando i motori per la corsa alle europee. Di certo, ad oggi, l’unico candidato blindato di Terra di Lavoro e Lello Ferrara per la lista Tsipras. Lello Ferrara, ex dirigente Ds, è candidato nella lista della Circoscrizione Sud. Avvocato Giuslavorista, è membro dell’Ufficio Legale della CGIL e della Consulta Giuridica Nazionale FIOM. Sindaco di Aversa per due legislature dal 1993 al 1999, è utore del saggio “Di Nobili speranze”. Al momento, il suo è l’unico nome sicuro al cento per cento. Di certo non è un segreto che sul fronte opposto, in zona Nuovo Centro Destra, Paolo Romano, presidente del Consiglio Regionale, stia accarezzando l’idea di correre per le europee. Intricata invece la situazione in Forza Italia. La frattura con gli alfaniani da una parte e con i cosentiniani di Forza Campania dall’altra rende difficile, quasi vano, fare delle previsioni. Anche se non è certo un segreto che Aldo Patriciello sta lavorando da mesi ad una sua ricandidatura.

8/3/2014 | 12:59

© RIPRODUZIONE RISERVATA Visualizzazioni 208  |  di Antonio Iorio, autore

Commenta la News

Il mio indirizzo IP sará registrato Invia il commento

Dialoghi immaginari

Sotto a chi tocca

L' Editoriale

Primo Piano

Ultimi Video

Lunaset sport
Benitez: Presto raggiungeremo il top e taglieremo grandi traguardi

SportBenitez: Presto raggiungeremo il top e taglieremo grandi traguardi

Il tecnico invita alla calma alla vigilia della gara tra Napoli e Palermo

Vigilia di gara per il Napoli, che domani sera affronterà il Palermo al San Paolo nel match valido per la quarta giornata di campionato. Oggi allenamento mattutino per i partenopei, costretti a vincere a tutti i costi dopo il ko a Udine di domenica scorsa, il secondo di fila, il terzo in sei partite ufficiali dall'inizio della stagione. Al termine della seduta è tornato a parlare il tecnico azzurro Benitez, che tanto per cominciare ha ammesso di aver sentito il presidente De Laurentiis all'indomani della sfida con l'undici di Stramaccioni

L'Avellino vuole il bis a Frosinone

SportL'Avellino vuole il bis a Frosinone

Dopo Latina, questa sera i lupi cercano il secondo blitz esterno

L'Avellino torna nel Lazio con la voglia matta di bissare la vittoria di Latina. Tre giorni dopo il colpaccio del "Francioni", nel primo turno infrasettimanale del campionato, la squadra biancoverde ci proverà al "Matusa" contro i canarini di Stellone, che sono neopromossi e sono galvanizzati dalla "manita" di Lanciano. Sarà partita aperta tra due compagini che finora hanno conquistato sette punti e non vogliono fermarsi.

Mercoledì si torna in campo: al San Paolo arriva il Palermo

SportMercoledì si torna in campo: al San Paolo arriva il Palermo

Napoli senza tregua: contro i rosanero ha l'obbligo di vincere

Napoli senza tregua. Questa fase della stagione non concede soste agli azzurri. I quali non avranno nemmeno il tempo di tirare un po' il fiato e di riflettere sugli errori commessi a Udine, ma dovranno rimettersi subito a lavorare. Mercoledì, infatti, i partenopei torneranno in campo per il primo turno infrasettimanale del campionato, che vedrà Hamsik e compagni affrontare al San Paolo un Palermo in ottima forma, reduce dal pareggio contro l'Inter al Barbera.