lunedì 1 settembre 2014 - Aggiornato alle 18:38 - Utenti connessi: 83

Traffic Rank in IT: 24.209

Politica

PoliticaElezioni europee, Lello Ferrara unico candidato casertano

Nel Pd si contendono un posto in parlamento europeo Caputo e Picierno. In Forza Italia Patriciello verso la candidatura bis

In poche ore ha raggiunto 1200 iscritti il gruppo su Facebook “Nicola Caputo, Io non ci sto”. E’ un comunicato stampa ad annunciarlo ricordando che “Nicola Caputo consigliere regionale e vincitore delle parlamentarie del 2013 fu clamorosamente escluso dalle liste del Pd alla Camera senza che avesse violato nessuna delle prescrizioni previste dal Codice Etico”. E così un gruppo di pretoriani virtuali di stretta osservanza caputiana, ha deciso di lanciare l’assalto all’europarlamento direttamente dal Web. A guidarli è Giuseppe Picone . “E’ arrivato il momento di dare una risposta seria ed esauriente rispetto all’esclusione di Caputo dalle liste – si legge nella fan page su Facebook - una risposta che ridia la giusta dignità politica all’uomo, ai tanti volontari e ad un’intera provincia troppo spesso considerata marginale. Ma i caputiani dovranno vedersela più che altro con il fuoco nemico. Non è un segreto che Pina Picierno, dopo l’esclusione dal Governo Renzi, stia scaldando i motori per la corsa alle europee. Di certo, ad oggi, l’unico candidato blindato di Terra di Lavoro e Lello Ferrara per la lista Tsipras. Lello Ferrara, ex dirigente Ds, è candidato nella lista della Circoscrizione Sud. Avvocato Giuslavorista, è membro dell’Ufficio Legale della CGIL e della Consulta Giuridica Nazionale FIOM. Sindaco di Aversa per due legislature dal 1993 al 1999, è utore del saggio “Di Nobili speranze”. Al momento, il suo è l’unico nome sicuro al cento per cento. Di certo non è un segreto che sul fronte opposto, in zona Nuovo Centro Destra, Paolo Romano, presidente del Consiglio Regionale, stia accarezzando l’idea di correre per le europee. Intricata invece la situazione in Forza Italia. La frattura con gli alfaniani da una parte e con i cosentiniani di Forza Campania dall’altra rende difficile, quasi vano, fare delle previsioni. Anche se non è certo un segreto che Aldo Patriciello sta lavorando da mesi ad una sua ricandidatura.

8/3/2014 | 12:59

© RIPRODUZIONE RISERVATA Visualizzazioni 205  |  di Antonio Iorio, autore

Commenta la News

Il mio indirizzo IP sará registrato Invia il commento

Dialoghi immaginari

Sotto a chi tocca

L' Editoriale

Primo Piano

Ultimi Video

Lunaset sport
Insigne jr ferma la Casertana

SportInsigne jr ferma la Casertana

Una doppietta del trequartista napoletano salva la Reggina

Roberto Insigne ferma la Casertana sul più bello e salva la Reggina. Al "Granillo" i falchetti di Gregucci sfiorano il bis dopo il colpaccio di Coppa Italia: rimontano con Cruciani e Mancino il vantaggio calabrese ma a quattro minuti dalla fine, il fratello del trequartista del Napoli firma la doppietta, che chiude la partita sul 2-2. Nel primo tempo la Casertana soffre mentre la Reggina è più spigliata e ci prova con un colpo di testa di Camilleri, che si spegne oltre la traversa.

David Lopez è un calciatore del Napoli: entro domani l'annuncio

SportDavid Lopez è un calciatore del Napoli: entro domani l'annuncio

Ora Bigon ci prova per Sandro, ma prima deve vendere Dzemaili e Gargano

David Lopez è un calciatore del Napoli. C’è l’accordo sia con il centrocampista che con l’Espanyol. Manca, dunque, soltanto l’ufficialità, che salvo clamorosi colpi di scena dovrebbe arrivare entro domani, al massimo lunedì, dopo cioè che il venticinquenne catalano avrà firmato con la società partenopea il contratto della validità di cinque anni

Mercato, Napoli allo sprint finale

SportMercato, Napoli allo sprint finale

David Lopez in dirittura d'arrivo dall'Espanyol

David Lopez. Sicuro. Poi il resto si vedrà. O meglio, si deciderà nelle ultimissime battute di una campagna acquisti ormai agli sgoccioli. Una campagna acquisti strana. Che ha visto il Napoli partire con le idee chiare, chiarissime, rinforzare il centrocampo, e poi ingaggiare un difensore, Koulibaly, un attaccante, Michu, e un trequartista, come lo stesso De Guzman si è definito